Attualità, News

In vista dell’estate, 4000 ingressi gratuiti in piscina donati dal Comune di Milano a categorie fragili di cittadini. Biglietti anche per gli ospiti di Abitare Solidale!

Quando Hana ha ricevuto i biglietti non ha subito capito cosa fossero, pensava a dei buoni pasto. Poi le educatrici le hanno spiegato che si trattava di biglietti per l’ingresso in piscina, per lei e la sua famiglia, da parte del Comune di Milano, e le si sono illuminati gli occhi. Ha raccontato alle educatrici che è da quando è in Italia che aveva il desiderio di andare in piscina, perché in Afghanistan, il Paese da cui proviene, non le era permesso, solo che viste le sue condizioni economiche, spendere 50 euro per una giornata di piscina per lei, i suoi figli, suo marito, non è mai stato possibile, ecco che quei biglietti sono un regalo bellissimo.

Hana, con la sua famiglia, è ospite di Abitare Solidale, il progetto di social-housing di Fondazione IBVA. Vive in uno degli appartamenti di via Santa Croce 15 a Milano da 6 mesi, da quando ha perso la casa, perché suo marito – l’unico che era impiegato – ha perso il lavoro, e così la famiglia ha un po’ perso il baricentro. Ora ad Abitare Solidale hanno un alloggio temporaneo ed un’equipe di educatrici che quel baricentro aiutano a ritrovarlo. Sono 11 in tutto gli appartamenti di Abitare Solidale, in ciascuno una famiglia a cui assicurare un tetto, con la sua storia in attesa di lieto fine.

Nell’appartamento a fianco a quello di Hana ci vive Claudia, italiana, mamma single, con una figlia e un figlio alle elementari. Quando Claudia ha visto i biglietti ha subito capito di cosa si trattasse. Li ha presi e messi velocemente in tasca come qualcosa che andasse tenuto nascosto. Poi ha chiesto alle educatrici di non dire momentaneamente niente ai suoi bimbi: userà i biglietti come premio per la fine dell’anno scolastico, dopo arrivate le pagelle, “saranno felicissimi” ha aggiunto.

Grazie e alla convenzione stipulata nel 2021 tra il Comune, l’Università Bocconi e S&G s.r.l. l’Amministrazione milanese riesce a distribuire ogni anno, ad ogni avvio di stagione, 4000 biglietti a categorie di cittadini fragili, biglietti validi per l’accesso all’Acquamore Bocconi Sport Center. “A Milano la collaborazione fra realtà pubbliche e private su progetti in favore di categorie svantaggiate è ormai una prassi consolidata, e l’iniziativa sugli ingressi gratuiti in piscina rientra proprio in questa modalità” ha spiegato l’Assessora allo Sport Martina Riva che lo scorso martedì, proprio in Fondazione IBVA, ha incontrato alcuni dei beneficiari. “I biglietti anche quest’anno sono andati a persone disabili, minori, adolescenti, anziani e famiglie in condizioni di difficoltà. Per tutta l’estate, quando riterranno, potranno accedere gratuitamente ad uno degli impianti natatori più moderni della città. Può sembrare una formalità, ma ascoltando poi le singole storie si capisce quanto un’attenzione simile possa fare la differenza”.

Per la famiglia di Francesco, anche lui ospite di Abitare Solidale, due appartamenti più in là rispetto a quelli di Hana e Claudia, i biglietti faranno la differenza ad agosto. Così ha detto alle educatrici quando glieli hanno dati. “Questi li tengo per agosto, quando la città sarà deserta, caldissima, e in tv, sui social, ovunque, si parlerà di spiagge e di mare, ai bambini farà piacere riuscire a fare un tuffo anche a loro. Grazie”. “L’estate è la bella stagione per eccellenza e dovrebbe essere bella per tutti” ha concluso l’Assessora Riva, “questo il piccolo contributo del Comune di Milano perché lo sia”.