Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e contenuti personalizzati. Approfondisci

“FUTURIAMO. Un progetto per i ragazzi dello Spazio-studio”, il lunedì dalle 18.00 alle 21.00 tra febbraio e maggio.

 

 

 

Introduzione

Durante lo scorso anno un gruppo di ricerca del Centro di Ricerca sulle Relazioni Interculturali dell’Università Cattolica di Milano ha svolto una ricerca azione con tema “Ragazze e ragazzi alla ricerca di identità tra tante appartenenze e desiderio di autonomia” che ha coinvolto i ragazzi che frequentano lo Spazio Studio.

Tale lavoro di ricerca è nato con due obiettivi: “Mettere a fuoco e comprendere alcune dimensioni qualificanti e caratterizzanti i percorsi di crescita di ragazzi e ragazze, rispondere alla necessità di nominare e descrivere quali possono essere le competenze e le strategie didattiche ed educative che meglio intercettano bisogni, desideri, sguardi e talenti di ragazze e ragazzi e ne sostengono i percorsi di crescita e di costruzione identitaria in prospettiva interculturale”.

Dalla ricerca è emerso che i giovani che attraversano due culture portano con sé temi e questioni caratteristiche non solo del loro essere adolescenti, ma più nello specifico del loro essere adolescenti tra due mondi culturali differenti. Successivamente tali temi e questioni sono stati riassunti dall’ equipe del servizio in tre macro-direttrici sulle quali impostare il lavoro dei prossimi anni:

  • il bisogno di narrarsi

  • il tema delle competenze invisibili

  • il tema delle prospettive future

Dai risultati della ricerca, dalla disponibilità che i ragazzi hanno dimostrato nel partecipare alla ricerca azione e dalla ricchezza di argomenti emersa dalle interviste alle quali si sono sottoposti, è nata nell’ equipe dello Spazio Studio la volontà di costruire un progetto che iniziasse a rispondere alle necessità individuate.

 

 

Obiettivi

Il progetto sviluppa quindi la prima direttrice: il bisogno di narrarsi. Gli obiettivi di tale percorso sono dunque:

  • permettere ai ragazzi di trovare spazi, tempi e modalità per poter condividere e narrare le loro origini, le questioni di vita quotidiana, i percorsi di crescita, le trasformazioni e le strategie identitarie

  • esperire un luogo sicuro in cui potersi raccontare

  • aumentare la conoscenza reciproca e consolidare le relazioni già esistenti sia fra il gruppo di pari che con gli educatori.

Le narrazioni autobiografiche verranno impostate affrontando il tema del futuro. Tale argomento è stato individuato dall’ equipe educatori ed è stato scelto perché trasversale alle differenti età dei partecipanti e fortemente interculturale.

 

 

Azioni

Il progetto si dipanerà in quattro incontri e la restituzione finale. I partecipanti saranno guidati nella costruzione e condivisione dei loro racconti con l’utilizzo di diversi mediatori e strumenti: puntate di telefilm, musica, creazioni artistiche, lavoro in gruppi ristretti, momenti guidati di confronto. Gli incontri sono cosi organizzati: il primo è preposto al lancio del tema, il secondo alla condivisione delle proprie storie, il terzo alla rielaborazione del materiale emerso nei primi due incontri, il quarto alla condivisione dei prodotti mediali creati dai ragazzi. Gli incontri saranno organizzati con una prima parte laboratoriale e una seconda parte di cena condivisa e saranno condotti dai quattro educatori e supervisionati dalla responsabile dello Spazio Studio. La partecipazione dei ragazzi è su base volontaria e previa autorizzazione dei genitori.

 

 

Spazi e tempi

Gli incontri si svolgeranno un lunedì sera al mese, dalle 18.00 alle 21.00, a partire da febbraio 2018 e fino a maggio 2018 per un totale di quattro. Avranno luogo in un’aula del Centro Italiano per Tutti che possa ospitare adeguatamente il numero dei partecipanti, sia per il momento di laboratorio che per la cena. Si ipotizzerà poi insieme all’equipe allargata del Centro, in accordo con i ragazzi, un’eventuale restituzione pubblica durante la festa finale dei corsi.

 

 

 

Milano, 18 gennaio 2018